Sol'Art Gallery e la magia della maiolica

Wednesday, February 20, 2019

Questa settimana la puntata di Scie l'abbiamo voluta dedicare alla ceramica anzi alla maiolica perché c'è una sottile differenza perché la maiolica è il tipico materiale che contraddistingue la costiera amalfitana e soprattutto pietre dove siamo come nasce un prodotto tanti prodotti che vediamo sulle nostre tavole nelle nostre case sia quelle invernali ma soprattutto quelle stime perché la ceramica di vietri è nota in tutto il mondo ed è bellissima soprattutto da ammirare in estate dicevamo dunque come nascono questi prodotti che sono davvero delle opere d'arte vogliamo far vero vedere e vogliamo farvi conoscere alcuni protagonisti di tutto questo processo stiamo entrando in una delle gallerie proprio consilare definiamo galleria perché i prodotti sono davvero delle opere d'arte la galleria soul art gallery con i protagonisti di questa storia vogliamo farvi conoscere come il prodotto nasce e così come arriva nelle nostre le vostre case [Musica] come potete vedere dalle splendide opere d'arte perché è questo che sono delle opere d'arte realizzate con la ceramica i colori ci ricordano ovviamente la costiera ci ricordano vietri è lì che stiamo nella galleria appunto sola arte che questa mattina ci racconterà un percorso ci racconterà una storia come nasce la ceramica come nascono queste opere d'arte che vedete alle mie spalle alle spalle di Fabio Lamberti che uno dei protagonisti di questa storia poi ovviamente ce ne sono altri perché le storie sono composte da tante tante persone però con Fabio vogliamo iniziare questo percorso un percorso inverso iniziato qui con il prodotto finale per far capire al pubblico a casa come vengono realizzate queste queste opere fatti buongiorno prima di tutto ci troviamo appunto dietri patria oramai definita da secoli della ceramica vietrese la ceramica è un prodotto che nasce dal popolo e con il popolo ha avuto una continua evoluzione oramai la tradizione qui a vivere consolidata da centinaia e centinaia di anni e proprio mantenendo e rispettando quelle che sono le tecniche utilizzate anni addietro noi abbiamo rinnovato il nostro tipo di maiolica perché stiamo parlando appunto di maiolica la sottile differenza che passa tra maiolica e ceramica minima perché nel complesso ceramica viene identificato tutto il prodotto la maiolo e che invece è quella che caratterizza la produzione vietrese ciò che stiamo ammirando infatti sono tutti pezzi in maiolica realizzate quindi da una base di terracotta smaltata degli smalti bianchi o colorati ai quali possono essere aggiunti anche dei pigmenti successivamente poi questi prodotti vengono cotti materialmente nel forno raggiungendo temperature anche di mille gradi otteniamo così il prodotto finito la maiolica il prodotto ritel e se per eccellenza nel mondo quello che ci caratterizza e allora andiamo proprio a vedere quello che Fabio ci ha appena esposto a parole nei contenuti nella produzione e partiamo soprattutto poi dai prodotti base di terracotta che provengono da un laboratorio che dopo andremo andremo a conoscere anche quest'altra fase soprattutto la fase iniziale perché immagino che un prodotto Fabio per essere poi smaltato colorato insomma lavorato abbia bisogno di avere una buona base di prodotti assolutamente sì il la partenza appunto è quella blocco di terra che noi chiamiamo argilla e con la quale appunto otteniamo le nostre forme 1 dell'anno quest'ultima con l'acqua e agendo su quest'ultima con il fuoco quindi possiamo dire che nell'argilla si raccolgono tutti elementi utilizzati dalla madre natura per creare le cose noi li racchiudiamo in un piccolo oggetto in ceramica l'argilla infatti così modellata viene trasformata in terracotta sempre sottoponendola ad alte temperature quindi con forni appositi dopodiché la terracotta poi passa a noi che con un semilavorato viene trasformata in maiolica il processo però che vede l'argilla la trasformazione di quest'ultima è neanche un processo molto interessante perché dipende appunto dall'ottimo risultato della cottura dell'argilla in terracotta per ottenere un ottimo prodotto poi finale stiamo parlando di tutti i professionisti di questo di questo campo e allora attraverso questa galleria colorata andiamo a vedere il prodotto grezzo no si dice così il prodotto grezzo quanto lavoro c'è dietro un pezzo di maiolica dalla tazzina più piccola per il caffè che finisce sulla nostra tavola al pezzo più particolare colorato pregiato personalizzato tante le fasi tutte altrettanto importanti e delicate che permettono alle mani dei più esperti di modellare un panetto di argilla fino al famoso biscotto color ocra la prima fase da mettere in atto e la creazione dello stampo di gesso che andrà a posizionarsi sotto le macchine per la foggiatura foggiatura che può essere manuale o per pressatura dalla bocca di uscita delle impastatrici degas atrici l'argilla viene portata alle varie lavorazioni che possono essere eseguite o manualmente o con l'aiuto di macchine per la forgiatura mediante stampaggio la tornitura manuale eseguita sul tornio viene utilizzata per la foggiatura di base la veolia oggettistica tonda il torniante infatti con il solo aiuto delle mani riesce a conferire all'argilla la forma desiderata foggiatura per la pressatura vuol dire la realizzazione di oggetti di quale occorre riprodurre celermente un gran numero di pezzi si adotta la tecnica della foggiatura per stampaggio con l'uso di presse idrauliche sulle quali vi rimontato un apposito stampa gli oggetti foggiati necessitano di un tempo di essiccazione per l'evaporazione dell'acqua residua contenuta nell'argilla questo processo può avvenire naturalmente esponendo gli oggetti all'aria ho forzato mediante l'uso degli essiccatori una volta essiccati ma nei fatti vengono posti in un forno che può essere alimentato elettricamente oa gas la prima cottura in circa 12 ore porterà gli oggetti ad una temperatura di circa 1000 gradi centigradi ne segue poi successivo e graduale il raffreddamento che avviene naturalmente per dissipazione del calore o forzatamente in circa 24 48 ore secondo le dimensioni degli oggetti e la massa che è stata posta e cultura ora il biscotto è pronto per essere smaltato così come ci hanno mostrato gli artieri this all art gallery ed eccoci allora nel laboratorio della galleria soul arte vediamo Fabio che ha in mano appunto ap il prodotto grezzo un piatto classico come anche come forma esatto è proprio la forma classica riprese dalle 12 spellature un piatto in una terra cotta che nasce da quel processo positivo di cui prima parlando il pezzo di argilla viene modellato in appositi macchinari e delle presse e sagomato con questa tipica forma dopo di che la trasformazione dell'argilla ad alte temperature diventa appunto terracotta ed eccomi prodotto semilavorato che poi viene trasformato dal nostro laboratorio dopo questo passaggio l'oggetto viene intinto all'interno dei smaltiti cui comunemente chiamiamo smalti ma che sono fondamentalmente a base di silicio di polvere di sabbia sottilissima la sabbia fonde in natura a 2 mila gradi lo scopo del ceramista è quello di non a raggiungere quelle temperature poiché gli emigrati farebbero collassare l'oggetto in terracotta lo scopo principale quindi di abbassare la temperatura di fusione della sabbia con il quale noi abbiamo a creare gli smalti aggiungendo in queste sabbie delle polvere di marmo quindi una base di calcio la base calcarea fa sì che la temperatura di fusione del vetro si dimezzi quindi riusciamo a cuocere l'oggetto perché materialmente noi parliamo di cottura del pezzo a mille gradi intorno ai 1000 grati questo fa sì che il lo smalto così composto si vada a fondere e ad integrarsi completamente con l'oggetto in terracotta rendendo quest'ultimo impermeabile alto ma chiuso il lavoro di grande precisione di grande competenza quanti pezzi riuscite a lavorare in una giornata numero può variare dal sia dall'oggetto che dal tipo di decorazione che il cd commissioni noi abbiamo la fortuna di avere un laboratorio una galleria che riesce a produrre tutti oggetti unici pezzi dice diciamo che mediamente per la realizzazione di un gatto classico normale si possono sentire dai 5 ai 10 15 minuti ma ci sono anche dei piatti molto più raffinati completi che richiedono anche delle ore di lavoro appunto il risultato finale è sempre quello a cui noi cerchiamo di capire per far sì che l'oggetto possa avere o meno napoli una valenza particolare nel caso della storia e teoria è normale che non bisogna come dire stare di molto a decorare perché deve essere anche un prodotto commerciale quando invece ci spostiamo su un lato artistico più artistico del prodotto allora possiamo sbizzarrirci con la fantasia

Leave your comment